vitosugamelilogodefinitivowhiteicon
vitosugamelilogodefinitivowhite
vitosugamelilogodefinitivowhite

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
whatsapp
spotify

facebook
instagram
twitter
linkedin
youtube

Cookie policy  Privacy Policy

04.jpeg

© Vito Sugameli Filmmaker | Video Cinematografici e Siti Web a Trapani, Palermo, Roma, Milano | P.I. 02808650812 | All Right Reserved | Powered by me.

Lavoro in Sicilia: 3 location bellissime per 3 progetti indimenticabili

07/08/2022 20:00

Vito Sugameli

Cortometraggi, Eventi, Filmmaking, Wedding Film, Piano9, Trapani,

Lavoro in Sicilia: 3 location bellissime per 3 progetti indimenticabili

Ci sono luoghi in Sicilia così suggestivi che ci si dimentica di stare lavorando: in questo articolo te ne racconto 3, legati a 3 miei progetti da filmmaker.

Ci sono luoghi in Sicilia talmente suggestivi che ci si dimentica persino di stare lavorando: in questo articolo te ne racconto 3, legati ad altrettanti progetti che ho seguito da filmmaker

«Ma lavori sempre d’estate. E le vacanze?»

 

Ammetto che quando mi rivolgono questa domanda nel cuore della stagione estiva, mentre gli amici sono tutti in ferie e i social network si popolano di spiagge incontaminate, panorami di montagna e mete esotiche, un pochino muoio dentro. Volete un consiglio? Non chiedete mai a un filmmaker dove va in vacanza: potreste aprire una ferita ancora dolorante! Scherzi a parte, lavorare nella stagione in cui gli altri sono in ferie è spesso difficile. Ma io mi posso considerare fortunato, anzi fortunatissimo, perché vivo e lavoro in Sicilia: la mia bellissima regione non solo mi regala quotidianamente panorami mozzafiato, fosse anche durante una brevissima fuga al mare, ma è anche una location eccezionale per il mio lavoro. Che si tratti di un wedding reportage, di un progetto creativo o di un commercial… ci sono luoghi in Sicilia in cui ci si dimentica anche di stare lavorando da quanto sono suggestivi. In questo articolo te ne racconto 3, legati ad altrettanti progetti che ho seguito da filmmaker

fotobyileniagaliaanalogico4-min.jpg

Matrimonio tra le bellezze di Pantelleria 

Per me che realizzo Documentary Wedding, la location è davvero un fattore di primaria importanza: laddove infatti non c’è un set costruito ad hoc, le luci e gli effetti sono ridotti al minimo, il luogo il cui si svolge il matrimonio è fondamentale. Quello che sembra un obiettivo apparentemente semplice - realizzare un video di matrimonio non costruito, ma che restituisca la verità dei sentimenti degli sposi e l’emozione dei loro invitati – è in realtà difficilissimo: si tratta di creare un prodotto non standardizzato, che colga (sul serio, non solo a parole) la spontaneità e l'unicità dei momenti più importanti della cerimonia, che in un altro video più “tradizionale” forse starebbero fuori dall’obiettivo. È importante quindi che l’estetica del video sia coerente non solo con la mia filosofia di filmmaker (scusate, ma certe pose e luci sparate, ancora tanto diffuse specialmente qui in Sicilia, non saranno mai nelle mie corde) ma anche con l’indole degli sposi.

 

Per questo quella volta che ho lavorato a un matrimonio a Pantelleria, tra la natura selvaggia e lo spirito libero e romantico degli sposi, me la ricordo ancora come una delle mie cerimonie più belle. Per chi non la conoscesse, Pantelleria è una delle isole più belle di Italia: chiamata anche “perla nera del Mediterraneo” perché è un’isola vulcanica, quindi di roccia e sabbia nera, in mezzo al blu del nostro mare. Oltre a essere una meta ambitissima per chi ama nuotare, fare immersioni e anche deliziarsi assaggiando le bontà che produce l’isola (i capperi, il celebre vino Passito), è da anni meta di Destination Wedding: Pantelleria offre infatti panorami romantici e i famosi damusi, costruzione tipica dell’isola, sono sempre più spesso riconvertiti a location per eventi e cerimonie. Non sono mai, però, posti affettati o troppo eleganti: lo stile di Pantelleria è l’ideale per chi ama la natura rigogliosa, il mare aperto, il caldo e l’accoglienza mediterranea. 

pantelleria-drone.jpeg

Il set di Electroma, fra luoghi abbandonati

Nel 2016, con Piano9 - realtà creativa che accompagna i miei sogni cinematografici dal lontano 2011 - abbiamo realizzato il Pitch Trailer di Electroma, un trailer cinematografico di alcuni minuti prodotto allo scopo di illustrare il concetto, il look generale e la storia del film Electroma, lungometraggio indipendente di fantascienza distopica ambientato in Sicilia. Il trailer di Electroma è stato realizzato con diverse tecniche visive - CGI, Practical Effects, In Camera Effects - ma anche girando dal vivo in luoghi affascinanti e decisamente “estremi”.

 

Le location rivisitate nel trailer sono infatti tutte parte di siti abbandonati, vecchi ospedali, antiche saline trapanesi, tunnel di vecchie cave di marmo, cave in disuso, tetti di antiche palazzi del centro storico della città di Trapani; per qualche scena siamo anche stati a Gibellina vecchia. Tutti luoghi che, seppure abbandonati e fatiscenti, hanno il loro fascino. Per girare, in vero stile guerrilla filmmaking, abbiamo allestito il set velocemente e altrettanto velocemente dovevamo essere pronti ad andarcene nel caso in cui qualcuno si accorgesse della nostra invasione di campo: così spesso ci siamo trovati a girare in penombra (per le riprese abbiamo usato una Sony A7sII, all'epoca l'unica mirrorless in grado di avere una luminosità elevatissima anche in condizioni di “quasi buio”), con faretti leggeri, cast e crew ridotti al minimo. Con questo progetto, realizzato con meno di 3.000€, abbiamo voluto portare nella nostra terra il cinema che amiamo, quello che ci ha fatto sognare da bambini e che vorremmo rivedere in sala da adulti.

Trapani durante i Misteri 

Da quattro secoli a Trapani si svolge nel giorno del Venerdì Santo la Processione dei Misteri e in quel giorno la città cambia completamente volto: diventa mistica, quasi trascende dallo spazio e dal tempo. La tradizione ha origine ai tempi della dominazione spagnola, che ha portato in Sicilia il Teatro de los misterios, rappresentazione popolare della Passione di Cristo. Nei primi anni del XV secolo quando le due Confraternite esistenti nella città di Trapani, la Confraternita di San Michele e la Confraternita del Preziosissimo Sangue di Cristo, hanno iniziato a incaricare alcuni artisti trapanesi per la realizzazione dei gruppi statuari da portare in Processione. Ancora prima della fusione dei due Gruppi, nel 1612, erano le migliori Maestranze cittadine a occuparsi delle Statue Sacre e delle spese per l’organizzazione del Venerdì Santo; a causa dei costi elevati, le Maestranze si sono trasformate in corporazioni professionali. Bisognerà però aspettare il 1974 perché nasca l’Unione Maestranze, che riunisce i più importati mestieri della città trapanese.

 

Oggi l’evento è un vero appuntamento per la città di Trapani, ma anche un’attrazione per turisti provenienti da tutto il mondo durante la Simana Santa. Io ho lavorato per eventi e video promozionali durante i Misteri e, pur non essendo una persona molto spirituale, garantisco che è un’esperienza unica. Di sicuro mi hanno ispirato per Via Crucis (2022), il corto che ho diretto e prodotto.

misteri-polemiche-perche-decadimento-processione-simbolo-trapani.jpegimg_1113.jpega_nuttata_ri_misteri_.jpeg

Conoscevi le location siciliane e gli eventi che ti ho raccontato? Spero di averti dato qualche idea per scegliere le future location dei tuoi lavori. Se invece hai in mente di sposarti, di girare uno spot o organizzare un evento nel trapanese e cerchi un filmmaker… puoi scrivermi e richiedere un preventivo gratuito per realizzare il video. Come avrai capito, non vedo l’ora di scoprire posti nuovi.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder