vitosugamelilogodefinitivowhiteicon
vitosugamelilogodefinitivowhite
vitosugamelilogodefinitivowhite

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
whatsapp
spotify

facebook
instagram
twitter
linkedin
youtube

Cookie policy  Privacy Policy

04.jpeg

© Vito Sugameli Filmmaker | Video Cinematografici e Siti Web a Trapani, Palermo, Roma, Milano | P.I. 02808650812 | All Right Reserved | Powered by me.

Videomaker, quando conviene realizzare un video musicale gratis?

18/09/2022 23:00

Vito Sugameli

Video Musicali, Girato con iPhone,

Videomaker, quando conviene realizzare un video musicale gratis?

Conviene girare un videoclip gratis? E che fare quando il budget scarseggia? Ecco qualche consiglio per uscirne comunque soddisfatti.

Da appassionato di musica e video, non riesco a dire di no quando mi propongono di girare un videoclip per un cantante o una band: ma che fare se il budget scarseggia?  Ecco qualche consiglio per uscirne comunque soddisfatti. 

Chi mi conosce e segue il mio blog sa che questa parolina, quando la leggo (figuriamoci quando la scrivo!) mi fa venire subito il mal di pancia: gratis. Che brutta cosa. Che brividi. Tuttavia, come tutti i filmmaker, anche io agli esordi ho lavorato gratis: alcune volte perché venivo fregato, altre invece perché credevo in un progetto e mi dispiaceva abbandonarlo per mancanza di budget. In questo articolo, voglio parlare di un argomento scomodo: esistono situazioni in cui vale la pena non farsi pagare

 

Soprattutto, voglio legare il tema a un mondo che – ahimè – è spesso privo di fondi: quello dell’arte e, più specificatamente, della produzione musicale. Da appassionato di musica e video - che ci volete fare, sono anche io generazione Mtv – non riesco a dire di no quando mi propongono di girare un videoclip per un cantante o una band, nonostante spesso siano lavori pagati poco. È che mi piace stare a fianco di coloro che, ogni giorno, lavorano sodo per coltivare il proprio talento e i propri sogni. Proprio questa mia curiosità e voglia di collaborare con chi si occupa di produzione indipendente, anche in ambito musicale, mi ha portato a sperimentare nuove idee, talvolta di successo: come quella volta che ho girato un video musicale usando un iPhone.

Capiamoci: non che in questo articolo io voglia convincere i filmmaker a non farsi pagare, ci mancherebbe, ma soprattutto agli esordienti può succedere di incrociare il proprio lavoro con quello di realtà indipendenti, piene di voglia di fare... ma prive di budget. Che fare se il progetto è bello e la voglia di farne parte c’è, ma il budget scarseggia? Ecco qualche consiglio per uscirne comunque soddisfatti. 

Scusa, ma non c’è budget

La prima tentazione, quando sento questa frase, è scappare, onde evitare che dalla bocca mi escano considerazioni poco educate nei confronti della persona che ho davanti e della sua organizzazione. Ma, ecco come la vedo io: un conto è se a pronunciare queste parole è una azienda, che fattura - più o meno - regolarmente, un altro è se a confidarsi è una realtà indipendente legata al mondo della cultura, dell’arte e della musica che fa del suo meglio ma non riesce proprio a sbarcare il lunario. La differenza è abissale, in quanto l’azienda – seppure messa male e in ristrettezze – userà il mio video per farsi promozione e quindi guadagnare; l’associazione o il privato difficilmente si mette in tasca qualcosa dal suo lavoro e solitamente a farsi in quattro sono volontari che finanziano il progetto direttamente dalle proprie tasche. Quindi, potete non essere d’accordo ma io ho questa politica: dalle aziende mi faccio sempre pagare, dalle piccole realtà di volontari e dalle case di produzione indipendenti… mi faccio almeno raccontare perché non hanno budget e, se posso, cerco di dare loro un consiglio su come trovare uno sponsor o un partner

Tramonto Milano - Screen video musicale girato con iPhone

Realizzare un video gratis

Il video musicale è un fondamentale strumento di promozione per la musica: aiuta a promuovere un artista o una band attraverso i canali di social media e, più in generale, sul web. Chi tra noi filmmaker è appassionato di questo genere sa che nella storia del videoclip esistono dei casi divenuti delle vere icone, realizzati da registi cinematografici noti ormai a chiunque: penso, per esempio, a Thriller di Michael Jackson, diretto da John Landis oppure a Vogue, di Madonna, il cui regista è David Fincher. Nel nostro piccolo, queste opere servono a ispirarci ma sappiamo bene che non possiamo puntare a tali livelli quando realizziamo un videoclip indipendente: il nostro scopo, piuttosto, è restare con i piedi per terra e lavorare con impegno per portare a casa un prodotto originale. Che metta al centro l’artista e la sua musica. 

Band e cantanti, quindi, possono stare sereni: un video musicale non deve necessariamente costare una fortuna. Se il filmmaker ha una buona idea e una buona squadra, può realizzare qualcosa di creativo anche con un budget ben definito. E che dire, allora, se il budget è zero? Come anticipavo prima, se il filmmaker è disposto a dare una possibilità ad un artista emergente (perchè si intravede del talento) è possibile che si adatti a girare con pochissimo, persino gratis. Viceversa, se siete musicisti indie e cercate un regista che realizzi per voi un videoclip a basso costo il mio consiglio è cercare un filmmaker (non necessariamente emergente) che sposi questa visione: ricordatevi, però, che ciò che non gli riconoscete in denaro dovrà essere compensato in pubblicità, promozione e libertà creativa. Soprattutto su quest’ultimo aspetto - la libertà - voglio soffermarmi.

Rete Milano - Screen video musicale girato con iPhonePiazza Gae Aulenti Milano - Screen video musicale girato con iPhoneCoppia a piazza Gae Aulenti - Screen video musicale girato con iPhone

I vantaggi di girare un video musicale gratis

Ebbene sì, ho detto vantaggi. Il principale aspetto positivo di non avere un vero committente, ma una collaborazione non retribuita con una produzione musicale o un artista indie, è che puoi prendere questo lavoro come l’occasione per sperimentare, esercitare la tua creatività, metterti in gioco e crescere professionalmente. In passato, è proprio la libertà creativa il motivo per cui ho collaborato con realtà musicali emergenti, per la totale fiducia che mi hanno concesso e per la possibilità che ho avuto con loro di sperimentare linguaggi e stili.

 

Un esempio di questa collaborazione virtuosa l’ho raccontata parlando di quella volta che ho girato un videoclip musicale con un iPhone: nel 2016, quando ho girato il video di Wait for you di Richard Gray, G2h Management cercava un’idea “sperimentale” in linea con il brano di musica elettronica che stava promuovendo. Così, ho deciso di testare le funzioni dell’iPhone 6s Plus, uscito qualche mese prima, nel settembre 2015, e provarle tutte: time-lapse, 4k, slow motion, ma anche le avanguardistiche location dei grattacieli milanesi di piazza Gae Aulenti.

Piazza Gae Aulenti Milano - Screen video musicale girato con iPhoneCoppia a piazza Gae Aulenti - Screen video musicale girato con iPhoneRete Milano - Screen video musicale girato con iPhone

Sarò sincero: insieme al desiderio di sperimentare, uno dei motivi che mi hanno spinto a utilizzare l’iPhone per il videoclip di Richard Gray c’era la necessità di ottimizzare al massimo il tempo delle riprese, considerando che non avrei avuto una troupe con me proprio per motivi di budget.

 

Ed ecco l’ultimo consiglio che dò al videomaker che decide di girare un videoclip gratis: prima di accettare, fatti due conti in tasca e organizza al massimo il tuo tempo e le tue risorse per portare a casa il lavoro senza perderci. In sintesi, elabora un’idea che sia low-budget davvero, originale ma a costo ridotto, per non rischiare di dovere rimetterci di tasca tua. Io ho avuto l'idea dell’iPhone… tu chissà cosa puoi inventarti.

Tramonto Milano - Screen video musicale girato con iPhone

Sei un filmmaker? Spero che i miei consigli ti siano utili. Se, invece, sei un musicista e questo articolo ti ha incuriosito/a, puoi scrivermi e richiedere un preventivo per realizzare il videoclip del tuo brano. Vediamo cosa posso inventarmi stavolta.

Come creare un sito web con Flazio