vitosugamelilogodefinitivowhiteicon
vitosugamelilogodefinitivowhite
vitosugamelilogodefinitivowhite

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
whatsapp
spotify

facebook
instagram
twitter
linkedin
youtube

Cookie policy  Privacy Policy

14-min.jpeg

© Vito Sugameli Filmmaker | Video Cinematografici e Siti Web a Trapani, Palermo, Roma, Milano | P.I. 02808650812 | All Right Reserved | Powered by me.

Vi spiego cosa significa (sul serio) fare video reportage di matrimonio e come riconoscerli

14/02/2022 18:01

Vito Sugameli

Wedding, Wedding Film, Video reportage di Matrimonio,

Tramonto pazzesco Marsala Sicilia

All'apparenza sembrano simili, eppure c'è una differenza sostanziale tra chi fa video reportage e chi invece preferisce interferire con la coppia.

All'apparenza può trarre in inganno, eppure c'è una differenza sostanziale tra chi fa video reportage e chi invece preferisce 'interferire' con la coppia.

Quando si scorrono velocemente i Trailer dei fornitori su Matrimonio.com capire le differenze è davvero molto complesso. Tuttavia tali differenza le conoscono bene gli addetti ai lavori. Questo articolo è rivolto alle coppie che intendono approfondire l'argomento, per non trovarsi davanti al videomaker "sbagliato". In molti mi chiedono cosa significhi «Documentary Wedding» o «Video Reportage di Matrimonio» e che differenza ci sia rispetto al matrimonio tradizionale. O ancora, un’altra domanda a cui rispondo spesso è in che modo la tecnica del reportage si discosta dalla visione classica del matrimonio (a cui molti sposi sono abituati, più che affezionati). Ecco, dopo aver colmato i dubbi segue la fatidica domanda: “Ok ma quanto mi costa?”. Procediamo per ordine.

Tramonto pazzesco Marsala Sicilia

Cosa intendo per 'Documentary Wedding'?

Frame video romanticismo di coppia alle saline di Marsala

I video di matrimonio vengono chiamati in vari modi e associati ad altrettante tecniche di ripresa (posato, reportage, ibrido, documentale, cinematografico, etc). Apparentemente non vi sono differenze e in certi casi tali definizioni non vogliono dire assolutamente nulla, specialmente per chi non è del mestiere. Per alcuni fornitori (non intellettualmente onesti), servono per cavalcare le mode e incassare di più. Ma restano modi diversi di interpretare il matrimonio di una coppia.

Nel pratico, come si applicano alle proprie esigenze? Vi faccio un esempio pratico: se una coppia è timida, non ama particolarmente l'egocentrismo dei fotografi e desidererebbe un ricordo onesto ed emozionale del giorno delle nozze, il Reportage o il Documentary Wedding sono le soluzioni più indicate. Per reportage si intende un racconto emotivamente coinvolgente ripreso con il giusto distacco (si tende ad interferire il meno possibile, il più delle volte mentre gli sposi sono intenti a viversi il momento).

Diversamente, se amate stare al centro dell'attenzione e non temete di assumere pose innaturali davanti a centinaia di invitati, il video tradizionale - dunque il Posato - deve essere la vostra unica scelta. Dunque, al netto di quello che può sembrare una superficiale identificazione di stile, vi sono delle differenze importanti che possono pesare sull'esperienza della coppia. «Documentary Wedding» è un’espressione inglese che pone l’accento sul matrimonio come esperienza dirompente da documentare. Questo vuol dire che l’effetto prodotto dall’osservazione delle foto e del video deve essere quanto più autentico e verosimile (senza abbellimenti e fronzoli che diano l’idea di artificioso e costruito). Lo scopo, in primis, è di far sentire gli sposi protagonisti del loro giorno più importante come fosse un film (risultato raggiunto attraverso il montaggio) senza tradirne i principi di autenticità (risultato raggiunto in fase di ripresa); in secundis, che gli ospiti, rivedendosi, possano rivivere quel giorno come se fosse la prima volta, riproducendo le sensazioni che hanno conservato una volta dismessi gli abiti e i lustrini. Del resto quale coppia, a distanza di anni, vorrebbe ricordare il proprio matrimonio come un momento non autentico, pilotato dal fotografo e dal videomaker?

Posato o Reportage: come riconoscere le differenze

Da qui il termine reportage che permette di fotografare e filmare gli sposi senza che avvertano la presenza di un obiettivo invadente e si sentano invece liberi di muoversi e agire come se a guardarli non ci fosse nessuno. Come fare allora? Io opto per un approccio camaleontico, mi mimetizzo nel luogo scelto e non perdo mai di vista gli innamorati e le persone con cui interagiscono più spesso; non fornisco indicazioni su pose e movimenti ma catturo semplicemente i loro. Questo tipo di tecnica permette di ottenere un risultato naturale che fino ad ora ha fatto breccia nel cuore dei miei sposi.

Ma come capire le differenze rispetto a un video costruito? Innanzitutto cercate di osservare più video dello stesso fornitore e prestate attenzione ai dettagli: se vi accorgete di scene simili tra loro, posture poco naturali, una luce talmente bella da sembrare finta o sequenze reiterate nonostante il susseguirsi degli sposi, molto probabilmente avete a che fare con un team che tende a costruire le scene come se fosse un set (con tanto di luci artificiali e faretti led). Per avere un'idea di quanto detto, osservateli lavorare al matrimonio dei vostri amici e cercate di intuire in che modo fotografo e videomaker interagiscono con la coppia. Attenzione, però, a non essere troppo fiscali: di comune accordo, la coppia può chiedere un momento più costruito per ottenere una poesia e un romanticimso che non sempre è possibile raggiungere da soli. Solitamente avviene dopo la cerimonia, quando gli sposi hanno scaricato la tensione accumulata durante la giornata e si lasciando andare ad effusioni e baci appassionati.

Frame video bacio coppia

Il reportage costa di più? Non è detto

Raccontare il matrimonio senza interferire con gli sposi, cercando di cogliere i momenti più importanti restando invisibile è estremamente difficile. Non esiste una regola certa secondo cui un video reportage costi più del video tradizionale, tuttavia è molto probabile che ciò accada per tale motivo. Sul fattore costo incidono anche molte variabili: il mercato (inutile negarlo, i prezzi sono diversi tra nord e sud), gli spostamenti (non solo comunali o regionali ma anche verso altre nazioni), durata del matrimonio e servizi extra (drone, trailer in sala, etc). In sostanza, sono le esigenze della coppia a determinare il costo finale di un video di reportage matrimoniale.

Frame video lancio del riso rito civile MarsalaFrame video con flare della sposa a MarsalaVideo matrimonio Villa Favorita Marsala drone

Spero di esserti stato utile. Se cerchi altri feedback, ti invito a leggere le recensioni su Matrimonio.com lasciatemi dagli sposi per comprendere il grado di soddisfazione di chi prima di te ha raggiunto il fatidico traguardo. E se le mie parole ti hanno in qualche modo incuriosito/a, ti ricordo che puoi scrivermi e richiedere un preventivo gratuito. Sarei molto felice di illustrarti personalmente il mio metodo di lavoro. Il mio obiettivo, dopotutto, non è diverso dal tuo: fare in modo che il tuo “sì” sia indimenticabile.

Come creare un sito web con Flazio